Dintorni: Baja Sardinia e Costa Smeralda

ALLA SCOPERTA DELLA COSTA SMERALDA

La Costa Smeralda, a pochissimi chilometri da Baja Sardinia, è un tratto di costa della Gallura situato tra il Golfo di Arzachena e il Golfo di Cugnana, famoso in tutto il mondo per il suo mare cristallino, la sua architettura dai caratteristici colori, la ricca offerta mondana e i suoi servizi d’altissima qualità. Questo angolo di paradiso non deve il suo nome al colore delle acque, bensì al Consorzio “Costa Smeralda” creato nel 1962 dal principe Aga Khan, che scelse di ribattezzare questo territorio in onore di Esmeralda Mentasti, figlia del patron delle acque San Pellegrino, che tanto amava nuotare in questo mare.

La fama della Costa Smeralda è inoltre dovuta ad alcune località di inestimabile bellezza e valore naturalistico. Tra queste vi sono Cala Di Volpe, con il suo attracco naturale, la pittoresca spiaggia del grande e piccolo Pevero, fiancheggiata da verdeggiante macchia mediterranea e scogliere modellate dal vento e la Spiaggia del Principe, caratterizzata da due lembi di sabbia finissima separate da un promontorio di rocce rosa ricoperte di vegetazione.

Oltre alla Costa Smeralda, il territorio di Baja Sardinia dà inoltre modo di percorrere un itinerario ricco di attrazioni non naturalistiche, come passeggiate tra le vie dello shopping, degustazione di prelibatezze di mare in località da cartolina, come Porto Rotondo o visite in luoghi di interesse storico-culturare che decorano il Comune di Arzachena, tra cui il parco archeologico che ospita importanti monumenti e complessi architettonici risalenti all’età nuragica, considerati oggi patrimonio protetto dell’Isola.

_

Chiesa di Sant'Antonio - Baja Sardinia

SANT’ANTONIO

Una chiesa rivestita di pietra nata dalla forza di un missionario

La piccola chiesa di Sant’Antonio da Padova, sorge nel cuore di Baja Sardinia e nasce dalla devozione di Padre Giacomino, grande appassionato d’arte che, dopo avere venduto tutte le sue opere ha, nel tempo, investito il ricavato nella costruzione della parrocchia. L’edificio a una sola navata, affiancato da un campanile è realizzato con blocchi di pietre dai toni caldi e legno a vista ed ospita al suo interno numerose sculture lignee, intagliate a mano e bellissimi affreschi, realizzati interamente a mano dal sacerdote. Qui si celebrano, inoltre, le messe domenicali.

10 metri | lato hotel

_

Batteria Battistoni - Baja Sardinia

BATTERIA BATTISTONI

Il passato glorioso che si affaccia sulla spiaggia di Baja Sardinia

Durante la Seconda Guerra Mondiale, la Batteria Battistoni è stata uno dei punti di eccellenza per la difesa della marina militare italiana. Grazie alle torri di avvistamento e ai numerosi fortini disseminati lungo la collina retrostante la spiaggia principale di Baja Sardinia, era possibile vigilare lo specchio di mare in cui sorge l’Arcipelago de La Maddalena e le Bocche di Bonifacio da una posizione privilegiata e piuttosto nascosta. Ancora oggi, camminando a piedi lungo un sentiero immerso nella rigogliosa macchia mediterranea è possibile ammirare le rovine delle caserme.

1 km | 10 minuti a piedi

_

Chiesa Stella Maris - Porto Cervo

PORTO CERVO

Un piccolo borgo divenuto meta d’eccellenza per vacanze di lusso

Porto Cervo, “capitale” indiscussa della Costa Smeralda, è un piccolo borgo del Comune di Arzachena, celebre in tutto il mondo per le acque turchesi, le sue suggestive piazzette e caratteristiche architetture dalle forme sinuose ispirate ad antichi teatri. Questo gioiello sul mare ha conosciuto il suo massimo sviluppo grazie al principe ismaelita Karim Aga Khan, che lo ha reso meta ideale per le vacanze di personaggi famosi, famiglie illustri e membri del jet set internazionale che ogni estate vi fanno capolino per godere delle serate mondane nei locali più esclusivi della zona.

5 km | 8 minuti in auto

_

Porto Rotondo - Costa Smeralda

PORTO ROTONDO

Un borgo riparato, pittoresco e colorato, tra ponti e opere d’arte moderna

Porto Rotondo è una delle frazioni più note di Olbia, tra le più “in” del Comune, frequentata da personaggi noti e appassionati di vela, che la scelgono come residenza estiva, sia per le sue piccole cale da favola che per la presenza di locali esclusivi. La sua conformazione, con ponticelli lignei, ricorda vagamente Venezia, terra natia dei Conti Donà dalle Rose, suoi fondatori, che scelsero questo come porto turistico in quanto insenatura naturale in grado di offrire ogni anno approdo sicuro a centinaia di imbarcazioni di lusso. La location è oggi abbellita dalla chiesa firmata dagli artisti Cascella e Ceroli.

32 km | 33 minuti in auto

_

Olbia

OLBIA

Una città dal cuore pulsante e dal grande passato

Olbia, con la sua posizione strategica, è la via d’accesso principale all’Isola e il motore economico della Gallura. Questa fiorente cittadina sul mare, può vantare una ricca storia con angoli del centro storico in cui affiorano vestigia del passato e numerosi reperti navali, custoditi oggi nel Museo del Mare, famoso per la sua architettura a forma di grande nave, con finestre circolari e passerelle sospese. Oltre che per il suo porto, dove ogni anno approdano più di tre milioni di turisti, Olbia è particolarmente apprezzata per le vie dello shopping, i mercatini d’artigianato e i numerosi locali che arricchiscono la via principale, Corso Umberto I.

33 km | 35 minuti in auto

_

Chiesa San Paolo Apostolo - Olbia

SAN PAOLO APOSTOLO

La chiesa dalla suggestiva e colorata cupola che spicca tra le case cittadine

La chiesa di San Paolo Apostolo sorge nella parte alta del centro storico di Olbia e venne edificata durante il Medioevo sopra le rovine di un tempio pagano dedicato ad Ercole. L’edificio presenta un corpo rettangolare a tre cappelle che fa assumere alla struttura la forma di una croce e all’interno è decorato con affreschi barocchi. Di notevole rilevanza e peculiarità, la cupola, realizzata nel 1963, decorata con maioliche policrome disposte a mosaico, che consente di riconoscere e raggiungere la chiesa anche da grandi distanze. Tra i reperti conservati all’interno vi sono manufatti in argento come un’aureola e dei sandali risalenti al 1600.

33 km | 35 minuti in auto

_